800.91.37.91 | Da mobile: 011.088.78.78

Voci di spesa in bolletta – Luce

 

  • SPESA PER LA MATERIA ENERGIA – Può comprendere:
    • costo energia consumata;
    • costo di commercializzazione e vendita;
    • costi di dispacciamento (coordinamento ed equilibrio rete di trasmissione nazionale);
    • costi di sbilanciamento (coordinamento ed equilibrio rete di trasmissione nazionale).

 

  • SPESA PER IL TRASPORTO E LA GESTIONE DEL CONTATORE – Può comprendere:
    • costi per trasporto e distribuzione dell’energia su rete di trasmissione nazionale;
    • costi per la gestione dei contatori;
    • costi per la lettura dei contatori e la gestione dei dati delle letture.

 

  • SPESA PER GLI ONERI DI SISTEMA Sono costi fatturati per la copertura delle attività di interesse generale per il sistema elettrico e pagate da tutti i clienti finali. Possono comprendere:
    • ASOS (relativi al sostegno delle energie rinnovabili e alla cogenerazione);
    • ARIM (i rimanenti oneri generali).

 

  • ALTRE PARTITE – Sono tutta una serie di altri costi eventualmente compresi, tra cui:
    • spese degli interessi di mora;
    • addebito o la restituzione del deposito cauzionale;
    • indennizzi automatici;
    • spese per attività di connessione del contatore (voltura, subentro, aumento di potenza, sospensione, allacciamento);
    • corrispettivo morosità, addebitato in presenza di fatture pregresse non saldate ad altro fornitore.
      Non tutti sono soggetti all’IVA.

 

  • IMPOSTE – Sono costituite da:
    • imposta erariale di consumo (accisa) applicata alla quantità di energia consumata indipendentemente dal contratto o dal venditore scelto;
    • imposta sul valore aggiunto (IVA) 10% usi domestici, 22% per altri usi.

 

  • AZZERA BOLLETTA – È la cifra risparmiata con la promozione del “Porta un amico”: 48 € all’anno con ogni amico (luce+gas) portato in fornitura. Scopri di più.

 

  • CANONE RAI – Dal 2016 il canone televisivo viene addebitato in bolletta luce. È un’imposta sul possesso di “apparecchi atti o adattabili alla ricezione di radioaudizioni televisive in Italia”.

 

  • RICALCOLI EFFETTIVI – Sono presenti soltanto nelle bollette in cui vengono ricalcolati importi già pagati in fatture precedenti, per via di:
    • una modifica nella lettura dei consumi, causata da un malfunzionamento del contatore oppure da un errore di lettura da parte del distributore;
    • disponibilità delle letture effettive in seguito a bollette precedenti fatturate su consumi stimati;
    • modifica dei prezzi e della tariffa applicata.

 

Guarda le voci di spesa della bolletta del gas